Progetto Il Sistema Concettuale 07: 2. Concetto anatomia funzionale

Aus Kinaesthetics-Online-Fachlexikon
Version vom 24. Februar 2021, 10:35 Uhr von Stefan Marty-Teuber (Diskussion | Beiträge)
(Unterschied) ← Nächstältere Version | Aktuelle Version (Unterschied) | Nächstjüngere Version → (Unterschied)
Stato redatto con letteratura specialistica
Autore/Editore N. N./Dagmar Panzer
Ultima modifica 24.02.2021


Nota
Questa pagina viene aperta nell’ambito del “sondaggio sul Libro Il Sistema Concettuale”, del pool di risorse Curriculum e Ricerca della Associazione Europea Kinaesthetics (EKA). L’obiettivo è di raccogliere e discutere, sulla relativa pagina di discussione Progetto Il Sistema Concettuale 07: 2. Concetto anatomia funzionale, le domande, le necessità di sviluppo, di aggiornamento e di confronto sulla comprensione dei concetti. Questo sondaggio/discussione dura circa un anno. La pagina rimarrà aperta fino a fine 2021.

1 „2. Concetto anatomia funzionale

La scienza dell’anatomia umana (dal greco anatomia „dissezione“, “tagliare
attraverso”) descrive la composizione del corpo umano e dei suoi organi. Le
tomografie a computer e altri sistemi di riproduzione per immagini ci danno oggi
un’idea straordinariamente precisa della costituzione e della struttura del corpo.

Kinaesthetics esamina l’anatomia da una prospettiva funzionale, cioè gli aspetti
percepibili ed osservabili della costituzione del corpo formano il contenuto del
Concetto anatomia funzionale.

Questa prospettiva dell’anatomia umana porta ad una comprensione della struttura
funzionale del proprio corpo e del modo individuale di sfruttare la nostra anatomia
per le attività quotidiane. La domanda di partenza è quella sulla relazione tra
anatomia umana e il nostro movimento rispetto alla forza di gravità. Con la
formulazione di questa domanda si parte dal presupposto che vi sia un’influenza
reciproca: da una parte la nostra anatomia stabilisce le possibilità di movimento del
nostro corpo; dall’altra ci sono le nostre storie di movimento e tutte le nostre
abitudini di movimento che influenzano, nel corso della vita, la nostra anatomia
riguardo a forma e dimensione.

Uno schema base percepibile dell’anatomia funzionale emerge in tutti i sottotemi.
Esiste una differenza tra caratteristiche stabili ed instabili.

Il Concetto dell’anatomia funzionale è articolato nei seguenti sottotemi:

Konzepticons-mit-kreis 211.png
2.1. Ossa e muscoli
2.2. Masse e spazi intermedi

2.3. Livelli di movimento di portamento e livelli di
movimento di trasporto

Konzepticons-mit-kreis 221.png
2.4. Orientamento“


Fonte: European Kinaesthetics Association (Ed.) (2020): Kinaesthetics. Il Sistema Concettuale. Responsabile delle traduzioni: Beate Scheidegger, Sara Pascal. Linz, Winterthur: Editore European Kinaesthetics Association. ISBN 978-3-903180-10-9. Pag. 19.

2 Ausgewählte weiterführende Literatur

  • Asmussen-Clausen, Maren (2009): Praxisbuch Kinaesthetics. Erfahrungen zur individuellen Bewegungsunterstützung auf Basis der Kinästhetik. 2. Auflage. München, Jena: Elsevier, Urban und Fischer. ISBN 978-3-437-27570-8. Pag. 32.
  • Hatch, Frank; Maietta, Lenny (2003): Kinästhetik. Gesundheitsentwicklung und menschliche Aktivitäten. Übersetzung: Ute Villwock, Elisabeth Brock. 2., komplett überarbeitete Auflage. München, Jena: Urban und Fischer. ISBN 978-3-437-31467-4. Pag. 44, 71.
  • Maietta, Lenny; Hatch, Frank (2011): Kinaesthetics Infant Handling. Originalmanuskript aus dem Amerikanischen von Ute Villwock. 2., durchgesehene und aktualisierte Auflage. Bern [u. a.]: Hans Huber. ISBN 978-3-456-84987-4. Pag. 84 sg.

3 Voci correlate